Super Superfici, al via le Stories su Instagram del primo diario di bordo del design

30 ottobre 2020

A cura di The Design Cut

 

Celebrare Memphis senza nostalgia è una sfida colossale. Prima di tutto perché Ettore Sottsass & Co. sono stati scuola di pensiero ma anche di linguaggio – quest’ultimo articolato in un modo così pervasivo, diffuso e istantaneamente iconico da essere ancora attualissimo. Difficile, quindi, per dei designer, non cadere nella tentazione del “remake contemporaneo”, che significa facili esaltazioni da parte di stampa e pubblico nonché ritorno in termini di immagine (il pane quotidiano ormai di tutti).

A noi piacciono le sfida.

Super Superfici, il progetto voluto da Giulio Iacchetti e Matteo Ragni, design curator di Abet – che, ricordiamolo, ha avuto un ruolo fondamentale nel cuore di Sottsass & Co, nonché di Superstudio, Alchimia e di tutte le avanguardie dagli anni Sessanta in poi – ha quindi un sottotitolo “sfidante”: lo spirito di Memphis (reloaded).

Cosa vuol dire?

Che, come tutti gli eventi culturali corali, Memphis è riuscita a resistere alla sfida del tempo perché ha rappresentato prima di tutto un atto di coraggio e una proposta per guardare avanti in modo diverso. Cosa rimane, oggi, della radicalità del gesto di Memphis?

È questa la domanda che Iacchetti e Ragni hanno posto a otto studi di design che sono “cresciuti” con loro ma hanno avuto il coraggio di prendere una strada professionale personale.

Super Superfici è quindi un progetto-viaggio, un’esplorazione di quello che, secondo delle voci nuove, libere e indipendenti, significa oggi radicalità: guardare un materiale oltre quello che appare, pensarlo in un contesto diverso, dargli una dignità nuova e dirompente.

Da qualche giorno, sull’account Instagram di Abet, stiamo presentando i personaggi che stanno animando questa ricerca. E, dal 2 novembre, entreremo nel vivo delle loro ricerche con una specie di “diario di viaggio”: una serie di Stories che raccontano, in un divenire continuo e con un gioco di rimandi, quello che significa per un designer oggi sviluppare un progetto.

È il design che diventa racconto. Live, collettivo, aperto ai commenti e ai suggerimenti degli altri. È un modo per stare insieme e condividere pensieri, ispirazioni e idee in un mondo che purtroppo – per ragioni indipendenti da noi – ci costringe alla chiusura: che non dovrà mai e poi mai essere mentale.

Per essere parte di questa avventura e seguire il diario di bordo di Super Superfici nelle nostre Stories, l’indirizzo da segnarsi è @abetlaminati

 

Buon viaggio.