Diafos Plus, torna l’eccellenza di Abet premiata con il Compasso d’Oro

12 gennaio 2021

Il primo laminato traslucente riproposto in chiave contemporanea dai design curator Iacchetti e Ragni

Innovazione, ricerca, heritage: sono gli ingredienti alla base del nuovo materiale per il design e l’architettura targato Abet Laminati. Parte da lontano e arriva sul mercato con un volto inedito e contemporaneo Diafos Plus, il laminato prodotto per la prima volta nel 1987 dall’azienda di Bra, chiamato allora Diafos e riproposto adesso in una nuova veste, formati e colori. Una collezione che reca la firma dei design curator Giulio Iacchetti e Matteo Ragni.

Premiato nel 1987 con il Compasso d’Oro, Diafos è stato il primo laminato traslucente a decorazione tridimensionale. Frutto di una ricerca lunga e complessa che ha messo insieme tecnologia, design e intuizioni estetiche, Diafos Plus – come quello elaborato per la prima volta trentatré anni fa – è la soluzione ideale per chi vuole sperimentare con la materia e la luce, facendo penetrare quest’ultima senza inseguire la trasparenza, anzi valorizzando l’uso del colore.

Come il suo predecessore, Diafos Plus è il risultato di un percorso nella cultura del design dove non sono più gli oggetti a doversi adattare alla materia, ma è la materia stessa a essere progettata per realizzare gli arredi e i complementi più diversi.

“L’idea di Diafos Plus è nata sfogliando una serie di campioni delle collezioni passate di questo materiale”, raccontano Giulio Iacchetti e Matteo Ragni, design curator di Abet. “Da subito, è stato evidente come fossimo davanti a un materiale di grande fascino e dall’enorme potenziale ancora attuale. Un materiale che non a caso, subito dopo aver visto la luce, fu raccontato magistralmente in una mostra itinerante, partita al Beaubourg di Parigi nel 1988, in cui un gruppo di designer guidati da Ettore Sottsass Jr. diede vita a una serie di oggetti realizzati proprio in Diafos. Siamo rimasti colpiti dalla possibilità che questo laminato offre ancora, di catturare la luce e di restituirla all’ambiente valorizzando i colori”.

Diafos Plus ritorna in tre varianti di spessore: a quella originaria da 1,6 mm si aggiungono due nuove versioni, da 0,6 e 5 mm.

Diafos diventa un elemento strutturale e un vero e proprio strumento di progettazione “aperto” per architetti e designer. Inoltre, come tutti i laminati Abet, anche Diafos Plus può essere personalizzato tramite stampa digitale su disegno del progettista.

Diafos Plus è disponibile in una palette di sei colori contemporanei in tinta unita pastello (rosa, azzurro, verde, giallo, grigio e bianco) ed è la soluzione ottimale per la casa, l’ufficio, il contract, per porte scorrevoli, pareti divisorie e, in genere, per tutte le situazioni in cui si vuole godere della luce filtrata e non diretta.