Apre Abet World, lo show room con le superfici che fanno la storia del design

11 settembre 2020

Inaugura il 10 settembre la nuova sala espositiva dell’azienda di Bra, progettata dai design curator Giulio Iacchetti e Matteo Ragni: quasi 500 materiali in mostra firmati negli anni dal meglio del design internazionale. Una “casa” per progettisti e aziende dove innamorarsi dei materiali e del design

Un viaggio nell’eccellenza del made in Italy che è anche un viaggio nella storia del design internazionale. L’occasione per scoprire il mondo delle superfici che da decenni segna con un’innovazione dopo l’altra l’universo del progetto nella piccola e grande scala, dall’arredamento all’architettura passando per l’arte e il design del pezzo unico.

Si chiama Abet World ed è il primo show-room nella storia di Abet Laminati, l’azienda di Bra che con i suoi rivestimenti e le collaborazioni con i migliori progettisti ha fatto la storia del design internazionale. Abet World, progettata dai design curator di Abet Giulio Iacchetti e Matteo Ragni, apre le porte il 10 settembre negli storici stabilimenti aziendali di Bra (Cuneo) con l’obiettivo di diventare la casa dei progettisti, il libro aperto da consultare per offrire a designer, architetti e aziende un mondo di possibilità, il meglio dell’universo delle superfici e dei rivestimenti.

Il nome dello showroom, Abet World, è un chiaro rimando all’universo di Abet che permette al progettista di realizzare per intero le proprie creazioni con i materiali dell’azienda di Bra. Nella sala espositiva sono infatti raccolti 120 modelli di pannelli di dimensioni standard, mentre oltre 300 sono quelli che si possono ammirare come campioni. Un saggio della storia del design mondiale che porta le firme dei migliori progettisti di sempre.

Dicono i designer curator Iacchetti e Ragni: “È stato un onore e una sfida progettare Abet World. La sala campionaria è un luogo speciale per ogni azienda, tanto più lo è per Abet in virtù delle tante nobili storie progettuali di cui l’azienda è portatrice, della rilevante ed estesa tipologia di materiali, delle varianti di finiture, di colori, di dimensioni, di spessori. Un universo di materiali che ci ha suggerito il nome Abet World”.

Abet World è un viaggio nel mondo delle superfici. Un portale di ingresso che si protende verso il centro della sala, indirizzando i passi e lo sguardo del visitatore verso l’esposizione dei campioni del laminato: una tavolozza di colori, decori, materiali, finiture. Qui la storia di Abet si manifesta nella sua spettacolare interezza. Alla destra del visitatore si trova lo speciale espositore delle lastre di grandi dimensioni. Un sistema meccanico progettato ad hoc fa scorrere i grandi fogli su speciali ruote per offrire al visitatore la visione completa della lastra decorata.

“La sala campionaria rappresenta per ogni azienda il luogo speciale dove trova il suo felice compimento tutto quanto viene elaborato con fatica e dedizione all’interno della fabbrica. Nell’incontro con gli addetti ai lavori, i tecnici, gli architetti e i progettisti, il materiale esposto racconta la gioia di un percorso e di sperimentazioni andate a buon fine” aggiungono Iacchetti e Ragni.

“La sala campionaria è il nido metaforico da cui i materiali spiccano il volo per raggiungere ogni angolo del mondo. Nella sala campionaria nascono amori a prima vista tra progettisti e materiali, ed è bello pensare che in Abet World tante storie progettuali potranno avere il loro inizio confrontando i diversi campioni, allineandoli sul tavolo per compiere una disamina più accurata. Abbiamo voluto progettare un’oasi di silenzio per dare spazio all’immaginazione così da intravedere ciò che al momento è solo un’idea. La sala campionaria e, in modo speciale, Abet World sono lo spazio fisico e metaforico dove le idee prendono consapevolezza e si vestono delle tante livree che Abet ha pensato con l’idea di non smettere mai di sognare.”