Monocore 3D

26 giugno 2015

MONOCORE® è un pannello sandwich integrale a base di tessuto di vetro tridimensionale impregnato con resina fenolica, brevettato e industrializzato da Metalleido Components.
Questa struttura integrale è esente da delaminazione. Il tessuto è impregnato con resina fenolica per ottenere un pannello piano di estrema leggerezza e rigidità. Viene fornito senza rivestimenti nella versione base oppure con laminati Abet (nei colori e finiture a collezione) oppure con differenti tipologie di materiali. E’ tagliato in formato standard o a misura. Questi pannelli possono essere lavorati con normali macchine per il legno.

MONOCORE® è l’unico pannello tridimensionale a struttura monoblocco: offre una elevatissima resistenza sia all’impatto, sia alla delaminazione. Oltre a risolvere questo problema, Metalleido ha affrontato anche quello relativo al peso, creando con MONOCORE® una struttura estremamente forte, ma anche molto leggera. Grazie alle fibre e alle resine scelte per la sua costruzione, MONOCORE® garantisce un’ottima resistenza al fuoco ed è esente da fumi tossici, come testimoniano le certificazioni internazionali ottenute per la sua applicazione nel settore navale, aereonautico e ferroviario.

MONOCORE® è pannello per interno. È usato nel settore navale per pareti, porte e mobili. La superficie deve essere finita con materiali di differente tipo (laminati, tranciato etc.)
Il pannello è indicato per tutti quegli utilizzi ove siano richiesti leggerezza.

Metalleido ha messo a punto un servizio di assistenza tecnica che affianca e indirizza il progettista durante l’intero ciclo progettuale e applicativo fornendo: rivestimenti – tagli – sistemi di giunzione – produzione di speciali pezzi sagomati.

MONOCORE® 3D è un pannello sandwich integrale a base di tessuto di vetro tridimensionale impregnato con resina fenolica, brevettato e industrializzato da Metalleido, ora rinnovato da Abet Laminati.
Il pannello Monocore 3D ha superato brillantemente i test del C.S.I. per l’omologazione come materiale a basso rischio di incendio secondo la risoluzione MSC 36(63) per i traghetti veloci (HSC).